Customer Satisfaction


Redazione V+ Redazione V+

Netcomm, ma dove vai se un profilo non ce l'hai

(Photo by Xan Griffin on Unsplash)

Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, in collaborazione con Diennea MagNew, ha realizzato una ricerca intitolata Il consumatore digitale allo specchio con due obiettivi:

 

1. individuare un profilo aggiornato del consumatore online;

 

2. individuare il percorso che questo consumatore compie quando acquista sul web (customer journey).

 

Campione della ricerca: uomini e donne di almeno 18 anni di età, sul territorio nazionale, circa 2 mila, che hanno acquistato online e offline negli ultimi sei mesi in almeno una di cinque categorie di prodotto (Abbigliamento, scarpe e accessori; Elettronica di consumo; Bellezza e cosmesi, Salute e benessere, Arredamento e Home Living).

Cosa si è scoperto?

1. Il consumatore "tradizionalista" o "informato"

"L'online è fondamentale, ma mi serve per gli acquisti offline".

Ha più di 65 anni, acquista offline ma si informa online, perché riconosce le fonti digitali come strumenti utili per reperire informazioni. Utilizza con disinvoltura i touchpoint digitali per orientarsi nei suoi acquisti offline. Ha la spesa media più elevata (+130% rispetto alla media).

2. Il consumatore "influenzabile"

“Dell’online non mi fido troppo, preferisco lo shopping alla vecchia maniera”

Tipo misto,  uomini e donne, ma soprattutto donne sotto i 25 anni o sopra i 65. Non si fida molto del digitale, ma usa molto il mobile. Compra soprattutto offline, ma è digitalizzabile. Poco fedele o fidelizzabile a un brand/prodotto. Spesa media bassa (-47%).

3. Il consumatore "informivoro"

“Prima di fare un acquisto devo essere sicuro al 100% che sia il prodotto giusto per me”

Uomini, under 30, digitalmente evoluti. Comprano online e con le app. Spesa alta (+85% rispetto alla media) ma non fedeli ai brand; più influenzabili dalle offerte o dai "trigger". Percorso di acquisto molto lungo.

4. Il consumatore "fast shopper"

“Quando mi serve qualcosa vado online e l’acquisto”

Donne, tra i 35 e 54 anni. Comprano online, per rispondere a dei bisogni, poco influenzate da offerte o trigger. Sono razionali e hanno un ricambio di prodotti elevato. Usano la tecnologia, ma non in modo avanzato. La spesa media è bassa (-44%)

5. Il consumatore "Sherlock Holmes" digitale

“Mi preparo all’acquisto studiando le informazioni che trovo in rete”

 

Uomini, under 30, molto digital e social confident. Comprano online e via app. Preferiscono l'elettronica. Non comprano due volte lo stesso prodotto. Sono molto influenzati dai comparatori e dalle recensioni. La spesa è elevata (+25% rispetto alla media). Come per gli Informivori, il loro customer journey è molto articolato.

6. Il consumatore "look maniac"

“Prima di comprare devo essere certa che il prodotto soddisferà i miei gusti e quelli delle persone a cui tengo”

 

Donne, under 24, attive sui social (Snapchat, Youtube e Pinterest), influenzate dagli influencer ma anche da amici e conoscenti e dalle vetrine. Cercano ispirazione e sicurezza, vogliono acquistare i prodotti più cool secondo i trend del momento. Comprano online, principalmente abbigliamento e arredamento. Sono abbastanza fedeli ai brand e la loro spesa è leggermente inferiore alla media (-20%).

7. Il consumatore "friend follower"

“Mi informo online, ma poi alla fine è decisivo il parere dei miei conoscenti”

Uomini, tra i 55 e i 64 anni. Comprano online, non hanno un brand preferito, poco fedeli. Si basano su consigli di amici e conoscenti o, in negozi, su quelli degli addetti alle vendite. La spesa è superiore alla media (+33%).

8. Il consumatore "conservatore irremovibile"

“Quando mi serve qualcosa vado in negozio e l’acquisto”

Donne, over 55. Poco "confident" con il digitale, spesa media bassa. Acquistano solo in negozio. Immuni agli stimoli "push". Si affidano solo ai commessi di negozio.

 

(fonte: Adnkronos)